Cinico Sailing: Comunicazione stile Mei Patacca

Share This:

Dilettanti allo sbaraglio

Il responsabile del settore stampa propaganda FIV Mei Patacca
Alessandro Mei Patacca

La notizia dell’attribuzione dell’ufficio stampa federale ad un gruppo di professionisti completamente digiuni di classi olimpiche è un colpo ferale alla vela nazionale. Dimostra, in un colpo solo, che le speranze di una federazione che agisca per il bene dell’attività olimpica sono sepolte per altri 4 anni. E anche che i dirigenti della FIV sono politicamente dei totali incapaci. Le classi olimpiche sono il core business federale e meriterebbero ben altra considerazione. I vincitori del bando per l’ufficio stampa hanno curriculum professionale rispettabile, ma nel quale non vi è alcuna traccia di classi olimpiche. Perché allora hanno vinto? La prima ragione risiede nell’offerta economica. Il bando di gara prevedeva un esborso massimo da parte della FIV di 100 mila euro + IVA. I vincitori hanno presentato una proposta al ribasso di 70 mila euro. Questo risparmio evidentemente è stato considerato dalla FIV, in particolare dal responsabile del settore stampa e propaganda federale Alessandro Mei “Patacca”, assai più importante del fatto che gli aspiranti al ruolo, ognuno di loro, fossero totalmente digiuni di classi olimpiche. Non è una opinione. Sono fatti. Del gruppo vincitore del bando fanno parte, per la parte giornalistica, Barbara Sanicola e Giulio Masperi. La prima negli ultimi 20 anni si è occupata della comunicazione della nota stella delle derive Giovanni Soldini. Il secondo è un collaboratore de La Gazzetta dello Sport del settore motori che in vita sua ha scritto un solo articolo di vela, non di classi olimpiche. L’ineffabile Mei Patacca, già messosi in luce per aver portato i campionati classi olimpiche in un porto da dove le derive non possono uscire con mare formato e spacciandole per un successo, evidentemente ha le proprie idee. Che cozzano con la logica e gli interessi federali. La domanda che sorge spontanea è dunque: perché il presidente Francesco Ettorre gli ha affidato quel settore? E la successiva conseguente, può Ettorre guidare la Federazione o lui stesso rappresenta un problema?

Il presidente FIV
Francesco Ettorre

Share This:

Cinico Sailing: Incredibile ma FIV

Questo pomeriggio i telefoni dei giornalisti della nautica hanno squillato insistentemente. Le telefonate cominciavano sempre nello stesso modo: “sei seduto?”. Una precauzione elementare prima del resto: “L’agenzia Immagina è il nuovo ufficio stampa federale”. Roba da addetti ai lavori, certo. Il punto è che la stessa agenzia, per anni ufficio stampa dello Yacht Club Italiano, non ha nessuna, ma proprio nessuna conoscenza delle classi olimpiche. Sarà stata scelta per questo?

Share This: